Menu

ARCHIVIO

Le notizie del mese di dicembre 2014 [scienza da non perdere]

Il primo atterraggio su una cometa

È stata molto più della notizia del mese, quella dell’atterraggio del lander Philae dalla sonda Rosetta alla cometa 67P Churyumov-Gerasimenko. Un evento davvero importante per la storia delle esplorazioni spaziali e una buona occasione per parlare in classe di gravità e di conservazione dell’energia meccanica.
Per rivedere le tappe salienti della missione: sito di INAF, Istituto nazionale di astrofisica
Per il lavoro in classe: su questo blog, un post di Roberto Vanzetto

A capo del CERN

Nominato il prossimo direttore generale del CERN di Ginevra: sarà l’italiana Fabiola Gianotti, già portavoce di ATLAS, uno dei mega-esperimenti che hanno portato alla scoperta del bosone di Higgs.
[Dal sito di OggiScienza]

Samantha Cristoforetti in orbita

Altra notizia storica: l’arrivo sulla Stazione Spaziale Internazionale di Samantha Cristoforetti, prima donna italiana nell’equipaggio dell’Agenzia spaziale europea (ESA). Ci resterà per sei mesi, raccontando la sua esperienza su un sito dedicato dell’Esa.
[Dal sito dell’ESA, Avamposto42]
[Da Uno scienziato al cinema, Samantha Cristoforetti commenta il film Gravity]

microfotografia al microscopio elettronico a trasmissione (TEM) di un virus influenzale

Microfotografia a falsi colori di un virus influenzale. Foto di Frederick Murphy, Centers for Disease Control and Prevention

Il caso Fluad

Nelle ultime settimane sono stati segnalati in Italia alcuni decessi in concomitanza con la somministrazione del vaccino antinfluenzale, Fluad. È subito scoppiato un caso mediatico, alimentato dall’inevitabile preoccupazione per la pericolosità del farmaco. Ma le indagini condotte escludono che sia responsabile dei casi letali.
[Dal sito dell’AIFA, Agenzia italiana del farmaco]
[Dal sito di Epicentro]

Troppo azoto nel Pacifico

È in continuo aumento l’apporto di composti azotati nelle acque oceaniche e in particolare nelle regioni orientali del Pacifico settentrionale. Il fenomeno potrebbe provocare un aumento dell’attività fotosintetica nei mari e avere ripercussioni sui cicli naturali del carbonio e del fosforo.
[Dal sito di Le Scienze]

Uomini e topi

Sono arrivati i primi risultati del progetto Mouse ENCODE, dedicato all’analisi delle sequenze regolatorie del genoma del topo e al confronto con quelle del genoma umano. Si confermano le tante somiglianze tra le due specie, anche se ci sono alcune differenze significative. Conoscerle permetterà di ottenere modelli animali più efficienti.
[Dal sito degli NIH, National Institutes of Health]

 

Scrivi un commento!