Menu

ARCHIVIO

Luglio 2015: scienza da vedere, fare, ascoltare [Da segnare in agenda]

♦ Peregrinazioni entomologiche

Occhio puntato sul corpo degli insetti. Dei coleotteri, in particolare, che sono spesso spettacolari. Osservare da vicino la loro superficie esterna, però, non è solo un fatto estetico: lo studio al microscopio (elettronico, ma anche ottico) della morfologia dei coleotteri è stata fondamentale anche per l’indagine tassonomica. E oggi rimane un valido supporto dell’analisi molecolare. A Genova una mostra per esplorare con la fotografia la superficie del corpo dei coleotteri.

Genova, Museo di storia naturale G. Doria
Fino al 27 settembre 2015

[Visita il sito della mostra]

♦ Meteoriti, messaggeri dello spazio

All’isola d’Elba, nel museo del Parco minerario, una mostra per saperne di più su questi affascinanti “sassi del cielo”.

Isola D’Elba, Rio Marina, Palazzo del Burò
Fino al 30 settembre 2015

[Guarda la locandina della mostra]

♦ Expo in Trentino

Vacanza in Trentino e voglia di Expo? Conciliare le due cose è possibile, grazie a mostre, laboratori ed eventi ideati dai due principali musei trentini – il Muse (museo delle scienze) di Trento e il Mart (museo di arte moderna e contemporanea) di Rovereto – per diffondere i temi dell’esposizione universale. Un esempio? La mostra Coltiviamo il gusto, sulle pratiche agricole trentine, e l’installazione artistica Natura morta 2011-2015 sul tema del cibo e della sostenibilità.

Trentino, vari luoghi
Fino al 30 ottobre 2015

[Visita il sito del Muse e quello del Mart]

♦ La fragile bellezza della Terra, dallo spazio

Foreste, ampie distese di campi coltivati, ghiacciai, città. Tutti paesaggi caratteristici del nostro pianeta, che possono essere bellissimi visti da vicino, ma lo sono anche visti da lontano, dallo spazio. La distanza, inoltre, offre la possibilità di mettere a fuoco aspetti e particolari – ambienti critici o fragili, per esempio – che sulle brevi distanze non riescono a essere colti.

Milano, museo della scienza e della tecnologia Leonardo Da Vinci
Fino al 10 gennaio 2016

[Visita la pagina dedicata alla mostra]

 

Scrivi un commento!