Menu

ARCHIVIO

Ancora sui vaccini e novità scientifiche… digitali

I vaccini? Ve li spiega Mantovani

I vaccini sono utili o dannosi? Proteggono la nostra salute o sono causa di nuove malattie? Alberto Mantovani è immunologo e professore di patologia generale alla Humanitas University di Milano e con il suo libro, Immunità e vaccini, entra dritto nel recente dibattito sull’utilità medica dei vaccini. E lo fa da medico. “Cinque vite salvate nel mondo ogni minuto, 7200 ogni giorno, 25 milioni di morti evitati entro il 2020”. Dati e statistiche: per Mantovani le vaccinazioni rappresentano la migliore assicurazione sulla vita dell’umanità. Soltanto grazie ai vaccini è stato possibile ridurre l’incidenza di morti causate da vaiolo, poliomielite, morbillo e parotite, e soltanto i vaccini sono in grado di difenderci da epidemie causate da vecchi e nuovi virus, come sars o ebola.
Inoltre, assicura Mantovani, l’uso dei vaccini, oltre che preventivo, può essere anche terapeutico e l’ipotesi di un loro impiego nella lotta contro il cancro tutt’altro che fantascienza.

[A. Mantovani, Immunità e vaccini, Mondadori 2016]

Scienza ad alto tasso di creatività su Aeon

Un magazine digitale, online dal 2012, che spazia dalla filosofia alla tecnologia, dalla salute alla cultura. E alla scienza, naturalmente. Si chiama Aeon e promette i punti di vista più profondi e provocatori del web, le domande più grandi e le risposte più originali. Per farlo si affida ai nomi più autorevoli di ciascun campo e raccoglie i contributi organizzandoli in quattro canali. Tutti i giorni nella sezione “Opinions” propone un’opinione provocatoria, in forma breve e accattivante. Le lunghe spiegazioni e gli approfondimenti sono raccolti nella sezione “Essays”, scritti quasi quotidianamente. Nella sezione “Video channel” si trovano, invece, brevi documentari e interviste, ma anche contributi originali prodotti da Aeon. Infine, in “Conversations” i lettori sono invitati a dire la loro e a sostenere il loro punto di vista.
Insomma, una rivista per esperti, scienziati e lettori. Ma creativi.

[Visita il sito]

Scrivi un commento!