Menu

ARCHIVIO

Ma i delfini hanno i peli?

C’è pelo e pelo

Anche se diversi animali sembrano pelosi, i peli sono una caratteristica distintiva dei mammiferi.

Il topo saltatore di Mitchell è un mammifero e ha una folta pelliccia. foto di Andrew Burgess

La peluria che si può osservare in alcuni invertebrati, per esempio nei ragni e in alcuni bruchi, non è formata da peli ma da strutture analoghe che si chiamano sensilli e hanno funzione sensoriale o di difesa (possono essere urticanti come nella processionaria).

Il bombo è un insetto. La peluria sul corpo serve come avvertimento per i predatori (aposematismo) e per mantenere il calore corporeo. Nelle api da miele, la peluria serve anche a raccogliere il polline. Foto di tr3gin

I cetacei sono (completamente) glabri?

Eppure alcuni mammiferi sembrerebbero del tutto glabri: per esempio le balene e i delfini. Tuttavia anche i cetacei hanno i peli, solo che trovarli non è facile, perché l’adattamento allo stile di vita marino ha fatto sì che lungo l’evoluzione questa caratteristica si rarefacesse fino a non essere praticamente osservabile a livello fenotipico. Le analisi genetiche, per esempio, hanno dimostrato che lungo la via evolutiva dei cetacei c’è stata una progressiva perdita di alcune caratteristiche geniche coinvolte proprio nella sintesi delle cheratine che compongono i peli.

Sul rostro dei giovani delfini si può talvolta osservare una fila di peli o di follicoli. Foto di Willyam Bradberry

Per quanto riguarda i delfini, in particolare, bisogna distinguere tra le specie perché la situazione non è uniforme. Il modo più facile per osservare i peli di questi animali è quello di guardare sul muso (il rostro) dei loro cuccioli: proprio sopra la bocca è possibile vedere alcuni peli allineati a formare una fila. In alcune specie, questi vengono persi durante la crescita e, solitamente, nell’adulto è possibile osservare solo le “fossette” (i follicoli) che li ospitavano. Alcuni delfini conservano questi peli anche negli adulti, altri, invece, nascono senza peli, ma generalmente in tutti è possibile vedere almeno i follicoli.

Perché i delfini hanno “perso” i peli?

Il fatto che i delfini abbiano “perso” gran parte del pelo che caratterizza i mammiferi con il passaggio alla vita acquatica non stupisce: come è noto a chi nuota a livello agonistico, i peli non sono idrodinamici e quindi costituiscono un ostacolo al muoversi agilmente in acqua. Nei delfini, inoltre, viene meno anche la funzione principale dei peli: quella di proteggere dal freddo; infatti basta lo spesso strato di grasso sottocutaneo, un eccellente termoisolante, a “tenere i delfini al caldo”.

I nuotatori professionisti eliminano i peli superflui e indossano costumi di materiali "tecnici" per aumentare l'idrodinamicità. Foto di Marcin Balcerzak

Che i delfini siano praticamente glabri, quindi, non è un mistero: stupisce di più, in effetti, che abbiano conservato qualche pelo sopra la bocca. Infatti, quando una struttura non è utile, lungo l’evoluzione, essa in genere si riduce fino a perdere le caratteristiche strutturali e funzionali. I ricercatori si sono a lungo interrogati sul fatto che i peli residui potessero avere qualche funzione: alcune evidenze sperimentali sembrerebbero dimostrare che siano coinvolti nella comunicazione tra i cuccioli e le loro genitrici, e, più in generale, soprattutto quando conservati nell’adulto, funzionino come rilevatori di alcuni parametri ambientali.

Classificazione ed evoluzione

Per via del fatto che la classificazione degli organismi viventi è fondata sui caratteri evolutivi, si può affermare che mentre non è sufficiente che un animale abbia la pinna perché venga definito pesce, basta che ci sia un pelo perché possa essere classificato come mammifero. Ovviamente le altre caratteristiche distintive dei mammiferi sono così eclatanti (per esempio, la presenza di mammelle), che difficilmente ci si baserà in primo luogo sui peli per classificare un animale. A meno che, per esempio, non si tratti di fossili incompleti: a quel punto, la presenza di peli potrà essere determinante!

I delfini hanno le pinne, ma non sono pesci. Non hanno peli (visibili) ma sono mammiferi. Foto eZeePics Studio

Insomma, parafrasando il noto proverbio: la pinna non fa il pesce, ma il pelo fa il mammifero.

 

Scrivi un commento!